PETRA MAGONI e ALESSANDRO D'ALESSANDRO - CANZONI

04feb17:3019:00PETRA MAGONI e ALESSANDRO D'ALESSANDRO - CANZONI17:30 - 19:00(GMT+01:00) Auditorium Museo Piaggio, Viale R. Piaggio, 7

Dettagli evento

4 FEBBRAIO DOMENICA
Ore 17.30 – Auditorium Museo Piaggio

CANZONI

Petra Magoni, voce
Alessandro D’Alessandro, organetto preparato, loops, elettronica

Direzione artistica:
Giulio Cesare Ricci

 

PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA
Per prenotarsi cliccare sul link: https://bit.ly/3tUnnTT

 

Un appuntamento imperdibile nel cartellone del Pontedera Music Festival 2024 quello di domenica 4 febbraio alle ore 17.30, presso l’Auditorium Museo Piaggio, con il concerto CANZONI con Petra Magoni e Alessandro D’Alessandro.

Dopo numerose collaborazioni, in studio e dal vivo, per diversi progetti artistici, Petra Magoni e Alessandro D’Alessandro si cimentano per la prima volta in un progetto interamente loro, sorretto dalla comune passione per la forma canzone in tutta la sua estensione oltre che dalla continua ricerca e sperimentazione che conducono da sempre sui loro strumenti, rispettivamente voce e organetto.

Entrambi con una forte personalità e con una spiccata originalità, l’una nel timbro e nella modulazione della voce e l’altro nell’uso del suo organetto “preparato” con loop ed elettronica, si immergono nel cuore della grande canzone d’autore per restituirla all’ascolto con un’accresciuta forza di seduzione e attrazione: un duo d’eccezione, con un suono allo stesso tempo intimo e impetuoso e come unica regola il gioco dell’improvvisazione.


PETRA MAGONI

Negli anni dell’infanzia comincia a cantare in un coro di voci bianche e per molti anni fa esperienza in gruppi vocali di vario genere.
Negli anni studia canto, musica antica, canto gregoriano, jazz improvvisazione.
Studia canto presso il Conservatorio di Livorno e l’Istituto Pontificio di Musica Sacra di Milano, perfezionandosi in musica antica con Alan Curtis. Nel corso degli anni ha partecipato a seminari tenuti da Bobby McFerrin , Sheila Jordan (improvvisazione), Tran Quan Hay (canto armonico e difonico), King’s singers (ensemble vocale).
Dopo alcune esperienze nel mondo della musica antica e operistica approda al rock nel gruppo pisano Senza freni, con il quale partecipa all’edizione 1995 di Arezzo Wave.
Prende parte due volte al festival di Sanremo (1996, con la canzone “E ci sei”; 1997, con “Voglio un dio”).
Negli anni 20022003 2004 prende parte all’operina di Stefano Bollani e David Riondino “Cantata dei pastori immobili- Presepe vivente e cantante” con Paolo BenvegnuMonica Demuru, Mauro Mengali, uscito con Baldini e Castoldi in libro piu’ disco.
Nel 2003 incontra Ferruccio Spinetti (all’epoca da 15 anni contrabbassista della Piccola Orchestra Avion Travel) e nasce così il progetto MUSICA NUDA: 11 dischi, 1 dvd e migliaia di concerti in tutto il mondo.
Sempre nel 2003 quasi per gioco incide l’album MUSICA NUDA, uscito nel 2004 per l’etichetta “Storie di Note” che si è classificato al terzo posto al Premio Tenco 2004 nella categoria interpreti. In venti anni di intensa attività concertistica in tutto il mondo, Musica Nuda ha collezionato riconoscimenti prestigiosi vantando nel proprio palmarès la “Targa Tenco 2006” nella categoria interpreti, il premio per “Miglior Tour” al Mei di Faenza 2006 e “Les quatre clés de Télérama” in Francia nel 2007. Dal 2003 i concerti di MUSICA NUDA sono oltre 150 l’anno, tenuti in Italia, Francia, Germania, Austria, Spagna, Giappone, Grecia, Lussemburgo, Belgio, Lituania, Emirati Arabi, Olanda, Svizzera, Russia, Tunisia, Stati Uniti, Cina, Ecuador, Israele, Montenegro, Canada, Serbia, Albania. Molte le sale e i teatri prestigiosi tra cui ricordiamo: il Teatro S. Carlo di Napoli, L’Olympia di Parigi, il Joe’s Pub di New York.
Moltissimi sono i riconoscimenti e i dischi all’attivo del duo fino ad oggi.
Dal 2009 al 2011 Petra interpreta il ruolo della Regina della Notte nel “Flauto Magico secondo l’Orchestra di Piazza Vittorio”.
Nel corso degli anni Petra ha collaborato (sia dal vivo che su disco) con molti musicisti italiani e non: Stefano Bollani, Ares Tavolazzi, Al Jarreau, Bojan Z, Erik Truffaz, Paolo Benvegnu’, Antonello Salis, Nicola Stilo, i Tetes de Bois, Morgan, Jaques Higelin, Ginevra di Marco, Avion Travel, Finaz, Les Anarchistes, Massimo Ranieri, Sanseverino, Fausto Mesolella, Monica Demuru, Andy, Pippo Delbono, Filippo Timi, Massimo Nunzi, Gianluca Petrella, Dj Gruff, Francesco Bearzatti, Luca Aquino, InventaRio, Ivan Lins, Fabrizio Bosso, Ares Tavolazzi, Marco Moreggia, Luigi Cinque, Paolo Fresu, Paola Turci.
Il 16 luglio 2022 si è esibita con Ferruccio Spinetti c/o l’Aula del Senato di Palazzo Madama in occasione della premiazione delle eccellenze italiane che si sono distinte nel mondo.
Nel marzo 2022 la fonè records ha pubblicato sia nella versione in Vinile Made in Japan che in SuperAudioCD l’ album ALL OF US (Petra Magoni voce Ilaria Fantin arciliuto).

Nel gennaio 2023 la fonè records ha pubblicato l’album GIROTONDO DE ANDRE’ con la formazione Musica Nuda (Petra Magoni Ferruccio Spinetti) in Vinile Made in Japan e in SuperAudioCD.

Sempre nel 2023 la fonè records ha pubblicato un album per il mercato “audiophile” in vinile Made in Japan a 45rpm dal titolo LIVE AT MUSEO PIAGGIO Musica Nuda.

Inoltre la fonè records dal 2017 a oggi ha pubblicato gli album MUSICA NUDA e LITTLE WONDER (entrambi sia in vinile Made in Germany che in versione Made in Japan)  e LEGGERA in vinile Made in Germany .

ALESSANDRO D’ALESSANDRO

Organettista, produttore, compositore.
Inizia lo studio dell’organetto all’età di 9 anni. Da sempre interessato alle più svariate forme musicali, “è unanimemente considerato uno dei più talentuosi organettisti italiani” (cit.), particolarmente apprezzato per la tecnica, per la versatilità e per la ricerca timbrica. Esploratore e sperimentatore di suoni, è stato pioniere nell’utilizzo dell’elettronica applicata all’organetto. Ha creato un originale sistema di percussione dell’organetto, che unito alla modulazione continua dei suoni, attraverso l’utilizzo dell’effettistica, di loops e di oggetti vari ‘applicati’ direttamente allo strumento, ha denominato ‘organetto preparato’, sfruttando un termine generalmente in uso nella musica contemporanea.
Ha collaborato sia in studio che live con numerosi artisti, fra cui Sergio Cammariere, Neri Marcorè, Elio, Rocco Papaleo, Petra Magoni e Ferruccio Spinetti (Musica Nuda), David Riondino, Daniele Sepe, Paolo Angeli, Roy Paci, Gianni Coscia, Vinicio Marchioni, Gigliola Cinquetti, Banda Osiris, Maria Pia De Vito, Marc Perrone, Flaco Biondini, Sonia Bergamasco, Angelo Branduardi & Franco Battiato, Roberto Angelini, Elena Ledda, Massimo Wertmuller, Peppe Voltarelli, Gabriele Mirabassi, Flo, Erica Mou, Daniele Di Bonaventura, Lucilla Galeazzi, Mauro Durante (CGS), ErdemSimsek, Erica Boschiero, Pino Marino, Peppe Barra, Eugenio Barba & OdinTeatret, Fratelli Mancuso, Maria Paiato, Lino Cannavacciuolo, Marco Pastonesi, Tetes de Bois, Fausto Mesolella, Patrizio Fariselli (AREA), Badara Seck e moltissimi altri.
Nel 2017 vince la TARGA TENCO (miglior album in dialetto) per il disco ‘Canti, ballate ed ipocondrie d’ammore‘ (Squilibri) realizzato insieme a Canio Loguercio.
E’ solista e coordinatore dell’Orchestra Bottoni, una particolare big band formata per lo più da organetti, uniti alla ritmica e alla voce di Antonella Costanzo, con la quale ha pubblicato diversi dischi tra cui ‘Orchestra Bottoni Live’, candidato alla Targa Tenco 2014 e molto apprezzato dalla critica specializzata.
Si è esibito in alcuni dei più importanti festival italiani e stranieri nei più svariati contesti dalla classica alla worldmusic, dalla canzone d’autore al jazz, dal cinema alla letteratura come Festival Berlioz (Francia), Concerti del Quirinale (RaiRadio3), FIMU (Francia), WTM London (Inghilterra), MeYouZik (Lussemburgo), IKF Freiburg (Germania), Maggio Musicale Fiorentino, Roma Incontra il Mondo, MUM Extramadura (Spagna), Premio Tenco, Folkest, Radio 3 Suite, Le BalRital (Francia), Barnasants (Spagna), Percursos da Musica (Portogallo), Napoli Teatro Festival Letteratura Mantova, Risorgimarche, Firenze Jazz Festival, Accademia Baretteli (L’Aquila), Mare e Miniere, Festival della Creatività, Liri Blues, MuntagninJazz, Festambiente Sud, Carpino Folk Festival, Parco Archeologico Selinunte, Premio Loano, Materadio, Lithos, LucaniaFilmFestival, Festival del Cinema Laceno d’Oro, Palazzo Reale Napoli, La Notte della Taranta, ArtCity Lazio, Auditorium Parco Della Musica, Istituto Italiano di Cultura Tirana (Albania), HolstebroFestuge (Danimarca) e ancora tournèe in Cile, Serbia, Spagna, Polonia, Portogallo, Svizzera, Austria, Turchia, Francia, Germania
Ha scritto e suonato musica per il teatro, il cinema, la letteratura e le arti figurative.
Canzoni – per organetto preparato & elettronica’ (Squilibri) uscito nel giugno 2021, è il suo primo disco da solista. Il disco ha vinto il Premio Loano per il miglior album 2021 nella world music italiana il singolo ‘Tiritera delle canzoni che volano’ scritta a quattro mani con Riondino, entra nella cinquina come miglior canzone nelle Targhe Tenco 2022.
All’attività artistica ha sempre avvicinato quella didattica, tenendo corsi e seminari in molte scuole e festival italiani, tra cui il Conservatorio L.Refice di Frosinone e il Conservatorio Tchaikovsky di Nocera Terinese (Catanzaro).

 

Mostra tutta la descrizione

Quando

(Domenica) 17:30 - 19:00(GMT+01:00)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Compila questo campo
Compila questo campo
Inserisci un indirizzo email valido.
Devi accettare i termini per procedere